Le pagelle della Svizzera - Dzemaili tra i migliori, Zakaria disastroso

Le pagelle della Svizzera - Dzemaili tra i migliori, Zakaria disastroso

© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Risultato finale: Svizzera-Costa Rica 2-2
 di Andrea Piras Twitter:  articolo letto 60 volte
Fonte: Pierpaolo Matrone

Sommer 6,5 - Sul gol subito non può nulla. E sembrava non potesse nulla neanche in apertura di partita sul colpo di testa di Borges, invece fa una super-parata. In totale sono almeno 4-5 gli interventi degni di nota.

Lichtsteiner 6 - Non comincia benissimo, facendosi trovare spesso fuori posizione. E in fase difensiva fatica per tutta la gara. Però la sua tenacia è importante in attacco, tant'è che partecipa al primo gol. Agli ottavi però non ci sarà per squalifica.

Schar 5,5 - Sarebbe una prova sufficiente la sua, ma mezzo punto in meno è d'obbligo per l'ingenuità nel finale con cui rimedia un'ammonizione stupida: era diffidato, anche lui salterà la Svezia.

Akanji 6 - Un mezzo errore in occasione del gol di Watson, è lui che si fa sovrastare, forse con qualche aiutino in favore del costaricano. Ma in altre situazione risponde presente con buoni interventi.

Rodriguez 6 - Una prestazione diligente, si sacrifica in entrambe le fasi. Senza croce né gloria, porta sempre il risultato a casa.

Behrami 6 - Forse qualche errore di misura di troppo, ma fa sempre il lavoro per due. Grinta e corsa sono il suo bigliettino da visita e anche oggi le sfoggia. Dal 60' Zakaria 4,5 - Trenta minuti che sono un disastro. Si becca un giallo, perde un paio di palloni e causa un rigore. Peggio di così?

Xhaka 5 - La peggior prestazione fin qui ai Mondiali. Confuso fin dall'inizio, impreciso e con troppi errori anche banali. Questo anche perché viene ingabbiato, spesso da 3-4 uomini addirittura, e non riesce a trovare la posizione.

Shaqiri 5,5 - Partenza ispirata, con una occasione creata e un paio di buone giocate. Ma dura poco, troppo poco. Poi di fatto scompare e non riesce più ad incidere. Dall'81' Lang s.v.

Dzemaili 6,5 - Ormai tra le linee ci sguazza che è una meraviglia. Sa sempre quali spazi attaccare, dove aspettare il pallone, la modalità di tiro più utile alla situazione. E infatti va anche segno, buttando di fatto giù la porta. Tra i migliori.

Embolo 6,5 - Trenta minuti opachi, poi si fa una chiacchierata con Petkovic e la sua partita cambia. Comincia la sua nuova partita con l'assist per Dzemaili e dà sempre ampiezza alla manovra.

Gavranovic 5 - Impalpabile, spesso viene chiamato in causa dai compagni ma non riesce a dialogare con loro con i tempi e le misure giuste. Dal 69' Drmic 7,5 - In venti minuti si prende la palma di migliore in campo. Colpisce un legno, poi trova la rete. Di fatto produce molte più palle gol di Gavranovic.