Argentina e Sampaoli studiano la rescissione del contratto del ct

Argentina e Sampaoli studiano la rescissione del contratto del ct

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Fabio Tarantino Twitter:  articolo letto 51 volte

Il flop mondiale in Russia portera' al divorzio tra l'Argentina e il ct Jorge Sampaoli. Secondo lo spagnolo 'Marca' le parti starebbero studiando la rescissione consensuale. "Sampaoli non sara' piu' il ct - scrive il giornale iberico - Uno, perche' nell'AFA (la Federcalcio argentina, ndr) non lo vogliono ne' il presidente 'El Chiqui' Tapia, ne' il suo uomo di fiducia e presidente del Boca, Daniel Angelici. E due, perche' il tecnico, al di la' del silenzio post eliminazione, non vuole comunque lasciarsi male con la federazione e i giocatori,t tornare su qualche panchina in Europa a inizio stagione e non rimetterci troppo". Se Sampaoli non si dimettesse, l'AFA dovrebbe risarcirlo con 9,1 milioni di dollari. Ma se lo facesse fra un anno, dopo la Coppa America 2019, la cifra scenderebbe a 1.5 milioni di dollari. "Ma questo non succedera' - scrive ancora 'Marca' - La cosa logica e' una negoziazione tra le parti". Il prossimo impegno dell'Albiceleste sara' a ottobre (amichevole in Arabia Saudita contro il Brasile), poiche' l'impegno programmato a settembre e' stato annullato. Un lasso di tempo che permetterebbe alle parti di trovare la giusta soluzione e a Sampaoli di aspettare con piu' tranquillita' la sua occasione in Europa.