Corea del Sud, Son in lacrime: rischia di lasciare il Tottenham per una legge coreana

Corea del Sud, Son in lacrime: rischia di lasciare il Tottenham per una legge coreana

© foto di Insidefoto/Image Sport
Che storia
 di Pierpaolo Matrone Twitter:  articolo letto 122 volte

Al termine del match contro il Messico, Son Heung-Min è scoppiato in un pianto disperato. La sua Corea del Sud è quasi fuori da Mondiali, ma per l'attaccante del Tottenham c'è molto di più. La spiegazione alle lacrime di Son la fornisce il Corriere della Sera, che spiega come l'ala del Tottenham, in caso di eliminazione della sua nazionale, rischi seriamente di finire 21 mesi nell’esercito a 1200 euro l’anno. La legge coreana infatti prevede che, in assenza di risultati sportivi prestigiosi per il Paese, tutti i cittadini maschi con meno di 28 anni rientrino a Seul per fare quasi due anni di servizio militare obbligatorio, giocando nella squadra di calcio dell’esercito, lo Sangjue Sangmu, e percependo 100 euro al mese di stipendio. Per salvarsi bisognerebbe vincere i Giochi Asiatici di agosto e la Coppa d'Asia del prossimo gennaio.