Palmeri:

Palmeri: "Serbia non si smentisce mai, Neymar sta giocando come se fosse nel campionato francese"

 di Andrea Piras Twitter:  articolo letto 50 volte

L'inviato di BeIn Sports Tancredi Palmeri ha commentato ai microfoni di RMC Sport gli ultimi fatti del Mondiale di Russia:

La Serbia ha perso una grande occasione...
"C'è stata una volta nella sua storia in cui la Serbia non abbia buttato tutto via? Non ce n'è. Sarà nella genetica, non si smentiscono mai".

Sul Perù:
"Ha giocato veramente bene, ha fatto due grandi partite. Gli è mancato l'attaccante, solo lui. Anche il Marocco non ha giocato male, ma capita".

Il Brasile ha avuto difficoltà a sbloccare la partita...
"Neymar sta giocando come se fosse nel campionato francese, si ferma e aspetta gli avversari. Il Brasile ha invece bisogno della sua velocità e delle sue penetrazioni. Il ct Tite poi si è svegliato e ha inserito Douglas Costa. Coutinho gioca da Iniesta, ma non è Iniesta".

Su Sampaoli:
"So che la federazione argentina sta valutando seriamente di esonerarlo e affidare la panchina al team manager Burruchaga. Le parole di Augero di ieri sono emblematiche, lui che è un centurione di Messi: figuriamoci cosa l'imperatore stia pensando".

Domani Germania-Svezia. Che partita sarà?
"La Germania è stata propositiva anche col Messico, ma era sfilacciata. La Svezia se ne starà bella arroccata e sappiamo con quale intensità si sa difendere. Gli svedesi avranno tutto da guadagnare domani. La Germania può confidare sul fatto che la Svezia non ha quelle individualità particolari che ti colpiscono in contropiede, a differenza del Messico".