Le pagelle del Senegal - Gueye l'uomo ovunque, errore fatale di Kouyate

Le pagelle del Senegal - Gueye l'uomo ovunque, errore fatale di Kouyate

© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Risultato finale: Senegal-Colombia 0-1
 di Andrea Piras Twitter:  articolo letto 35 volte
Fonte: Antonino Sergi

N'Diaye 5,5 - Lascia spesso a desiderare quando è costretto ad abbandonare i pali della propria porta, dimostra una certa incertezza che non beneficia alla fase difensiva del Senegal.

Gassama 6 - Spesso viene ignorato quando prova la sovrapposizione ma è sempre molto attento in fase difensiva, dal suo versante Muriel non punge praticamente mai.

Sane 5,5 - Perde la testa nella seconda parte di match dopo un primo tempo quasi perfetto, rischia più volte nella propria area di rigore.

Koulibaly 6,5 - Dalle parti non si passa, il centrale del Napoli marca stretto Radamel Falcao e lo limita a dovere. Prova autoritaria e pochi pericoli corsi dalle sue parti.

Sabaly 6,5 - Non facile tenere a bada Cuadrado, prende fin da subito le misure all'esterno della Juventus che finisce sempre per non trovare lo spazio per affondare. Sempre presente anche in sovrapposizione. (Dal 74' Wague 6 - Entra in campo nel calcio d'angolo che porta al gol decisivo di Mina, non ha responsabilità).

Sarr 5,5 - Ci si poteva aspettare un qualcosa in più ma c'è da dire che il Senegal predilige muoversi sulla corsia di Keita, quando chiamato in causa non è preciso specie nei tagli in area di rigore.

Gueye 7 - Verrebbe da dire il Kanté senegalese, è l'uomo ovunque della squadra di Aliou Cissè. Si perde il conto dei palloni recuperati in mezzo al campo, morde la caviglie degli avversari e dà avvio con pulizia alla manovra.

Kouyate 5 - Il capitano del Senegal dopo un'ottima partita in fase di contenimento si perde ingenuamente Mina su calcio d'angolo, un errore che costa l'eliminazione dal Mondiale.

Keita 6,5 - Lanciato in campo dal primo minuto l'ex Lazio non delude anzi sorprendente per il sacrificio anche in fase difensiva, perde qualcosa in concretezza come successo nella prima frazione ma prestazione assolutamente positiva. (Dal 81' Konate sv).

Mané 5,5 - Si accende subito prendendosi il rigore poi negato giustamente dal VAR, si spegne con il passare dei minuti senza pungere. 

Niang 5,5 - Si muove su tutto il fronte d'attacco in attesa della verticalizzazione che spesso non arriva, poteva far meglio nell'unica occasione facendosi respingere il destro da Ospina. (Dal 86' Sakho sv).