tuttomondiali.it
Martedì 15 Ottobre 2019                     
Le pagelle dell'Islanda - G. Sigurdsson illude, Hallfredsson il migliore

Le pagelle dell'Islanda - G. Sigurdsson illude, Hallfredsson il migliore

© foto di Insidefoto/Image Sport
Risultato finale: Islanda - Croazia 1-2
 di Pierpaolo Matrone Twitter:    Vedi letture

Halldorsson 6 - Il portiere islandese raccoglie due volte il pallone dalla propria porta ma le sue colpe paiono relative. Soffia, rimanendo immobile, su un paio di palloni ed è attento sugli interventi di ordinaria amministrazione.

Saevarsson 5,5 - Sulla fascia destra non spinge granché, anche se riesce a limitare Perisic più o meno per tutti i novanta minuti. Poi gli lascia un attimo di respiro e l'interista si invola verso la rete.

Ingason 6 - Difensivamente traballa in qualche occasione, ma non scopre mai il fianco. E là davanti sulle palle inattive è uno dei più pericolosi, tanto da scheggiare la traversa ad inizio ripresa.

R. Sigurdsson 6 - Roccioso là al centro, quando Kramaric gli scappa in velocità non sempre riesce a stargli dietro. Nel primo tempo non arriva per pochissimo ad un succoso appuntamento col gol. (dal 71' Sigurdarson 6 - Non ha particolare modo di incidere: riesce giusto ad avviare l'azione che porterà poi al fallo di mano di Lovren sul tocco del suo compagno G. Sigurdsson).

Magnusson 5,5 - L'ex Cesena e Juventus prova a farsi pericoloso sulla fascia di sua competenza, ma non ha mai precisione nelle giocate. E nel complesso non riesce a raggiungere la sufficienza piena.

Gunnarsson 6 - Le sue rimesse laterali dinamitarde ormai non sono più una novità, nemmeno per la Croazia che si dispone sempre bene difensivamente. Compensa con un'elevata dose di tenacia in mediana.

Hallfredsson 6,5 - Il migliore dei suoi senza ombra di dubbio: non molla mai, fino all'ultimo istante. Sembra in guerra per la ferocia - solo sportiva, sia chiaro - con la quale interviene a mordere su ogni pallone.

J. Gudmundsson 5,5 - Lui che con il destro non ha proprio confidenza, sul medesimo lato è limitato nel cercare la giocata interna. Pivaric lo capisce ben presto e la sua efficacia man mano svanisce.

G. Sigurdsson 6,5 - Molte delle aspettative islandesi sono sulle spalle del 10. Che ci prova ma non sempre riesce. Però almeno stavolta ha il merito di aver segnato il rigore concesso a favore dei suoi.

Bjarnason 5 - Nella sua valutazione andrebbe tenuto conto della gomitata di Pjaca, che lo fa sanguinare a ripetizione. Ma l'occasione mancata nella ripresa, quando sbaglia a due passi in spaccata, grida vendetta. (dal 90' Traustason s.v.)

Finnbogason 5,5 - Interessante il suo lavoro di pressing, ma nel lavoro fondamentale dell'attaccante - essere implacabili davanti alla porta - non va bene: occasionissima sprecata nel primo tempo. (dall'85' A. Gudmundsson s.v.)


Altre notizie - Pagelle
Altre notizie
Brasile 2014
Sudafrica 2010

SONDAGGIO

FRANCIA SUL TETTO DEL MONDO, È UN SUCCESSO MERITATO?
  
  
  

SI CHIUDE UN'AVVENTURA MONDIALE. APPUNTAMENTO A QATAR 2022

Si chiude un'avventura Mondiale. Appuntamento a Qatar 2022Il Mondiale di Russia 2018 va in soffitta. Dopo tanta attesa, la Coppa del Mondo ha visto tanto spettacolo fino al successo finale della Francia. Una vittoria meritata, quella degli uomini di Didier Deschamps, che hanno saputo superare ogni...
APP tuttomondiali.it

INGHILTERRA, MOYES BLINDA PICKFORD: "L'EVERTON È IL CLUB GIUSTO PER LUI"

Inghilterra, Moyes blinda Pickford: "L'Everton è il club giusto per lui"David Moyes, allenatore dell'Everton, ha parlato del futuro del suo portiere Jordan Pickford, numero uno anche della nazionale inglese, ai microfoni del Sun: "Penso che l'Everton sia il club giusto per lui. Parliamo...

INGHILTERRA, MOYES BLINDA PICKFORD: "L'EVERTON È IL CLUB GIUSTO PER LUI"

Inghilterra, Moyes blinda Pickford: "L'Everton è il club giusto per lui"David Moyes, allenatore dell'Everton, ha parlato del futuro del suo portiere Jordan Pickford, numero uno anche della nazionale inglese, ai microfoni del Sun: "Penso che l'Everton sia il club giusto per lui. Parliamo di una grande squadra, e gli ho...